//, Ingredienti/Nigella Sativa: “cumino nero”

Nigella Sativa: “cumino nero”

La Nigella Sativa, o più comunemente chiamata cumino nero per via dei suoi semi, è una pianta erbacea della famiglia delle Ranuncolace ed è originaria dell’Asia.
Nota per le sue numerose proprietà curative i suoi semi venivano chiamati “semi benedetti” e persino Maometto affermò “può guarire tutto tranne la morte”.
Si dice che questa pianta fosse usata dagli egiziani, veniva infatti chiamato olio di Cleopatra o Nefertiti. Al tempo dei romani invece era conosciuta con il nome “coriandolo romano”.
La sua semina avviene ad inizio primavera i suoi fiori possono raggiungere 30-40 cm di altezza.

Può essere considerata come una panacea per quasi tutti i mali.
L’olio essenziale di Nigella Sativa ha proprietà antiossidanti, antitumorali e antibatteriche.
Può essere usato come sedativo per la tosse o per il cuoio capelluto, stimola infatti l’ossigenazione e la microcircolazione e migliora le pelli secche o irritate. Si usa per prevenire la caduta dei capelli.
Ottimo coadiuvante in caso di acne, eczema e psoriasi.
E’ un antibiotico naturale. Ha funzione ipotensiva è in grado quindi di abbassare la pressione sanguigna. Ideale per chi soffre di reumatismi, stimola la digestione, aiuta a combattere asma e allergie, rinforza le unghie.
Protegge il sistema immunitario e può fungere da lassativo.
L’ olio essenziale è ottimo per combattere la cellulite e come drenante.

Nel nostro orto abbiamo diverse esemplari di questa pianta.

2018-05-15T14:24:02+00:0015 maggio, 2018|
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Con l'utilizzo del nostro sito accetti i cookie. Scopri di più Ok